Santa Rosalia Patrona di Palermo - Arcidiocesi di Palermo - Curia - Caritas Diocesana di Palermo - CEI - Santa Sede - Papa Benedetto XVI - Sacra Bibbia - Pontificia Accademia Teologica - Catechismo della Chiesa Cattolica - Santi e Beati

.:Home > Spiritualita > Cappella Virtuale > Rosario > Misteri Luminosi

Misteri della Luce

Nel nome de Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen.

Credo - Padre Nostro - 3 Ave Maria (Per la Fede, la Speranza e la Carità) Gloria al Padre.


oppure

O Dio, vieni a salvarci. Signore, vieni presto in nostro aiuto.

Primo Misterio della Luce - Il Battesimo di Gesù al Giordano

Primo Misterio della LuceIn quel tempo Gesù dalla Galilea andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare da lui. [14]Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?». [15]Ma Gesù gli disse: «Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia». Allora Giovanni acconsentì. [16]Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui. [17]Ed ecco una voce dal cielo che disse: «Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto». (Mt 3,13-17)

Breve pausa di riflessione e/o meditazione personale
Padre Nostro 10 Ave Maria Gloria al Padre

O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.




Secondo Mistero della Luce - Le nozze di Cana

Secondo Mistero della LuceIn quel tempo, ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: "Non hanno più vino". E Gesù rispose: "Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora". La madre dice ai servi: "Fate quello che vi dirà".
Vi erano là sei giare di pietra per la purificazione dei giudei, contenenti ciascuna due o tre barili: E Gesù disse loro: "Riempite d'acqua le giare"; e le riempirono fino all'orlo. Disse loro di nuovo: "Ora attingete e portatene al maestro di tavola". Ed essi gliene portarono. E come ebbe assaggiata l'acqua diventata vino, il maestro di tavola che non sapeva di dove venisse (ma lo sapevano i servi che avevano attinto l'acqua), chiamò lo sposo e gli disse: "Tutti servono da principio il vino buono e, quando sono un po' brilli, quello meno buono; tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono". Così Gesù diede inizio ai suoi miracoli in Cana di Galilea, manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui. (Gv 2, 1-12)

Breve pausa di riflessione e/o meditazione personale
Padre Nostro 10 Ave Maria Gloria al Padre

O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.




Terzo Mistero della Luce - L'annuncio del regno di Dio e l'invito alla conversione

Terzo Mistero della LuceIl tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo. (Mc 1,15)

Breve pausa di riflessione e/o meditazione personale
Padre Nostro 10 Ave Maria Gloria al Padre

O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.




Quarto Mistero della Luce - La Trasfigurazione di Gesù sul monte Tabor

Quarto Mistero della LuceCirca otto giorni dopo questi discorsi, prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. E, mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco due uomini parlavano con lui: erano Mosè ed Elia, apparsi nella loro gloria, e parlavano della sua dipartita che avrebbe portato a compimento a Gerusalemme. Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; tuttavia restarono svegli e videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui. Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi stare qui. Facciamo tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli non sapeva quel che diceva. Mentre parlava così, venne una nube e li avvolse; all'entrare in quella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l'eletto; ascoltatelo». Appena la voce cessò, Gesù restò solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto. (Lc 9,28-35)

Breve pausa di riflessione e/o meditazione personale
Padre Nostro 10 Ave Maria Gloria al Padre

O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.




Quinto Mistero della Luce - L'istituzione dell'Eucaristia da parte di Gesù

Quinto Mistero della LuceMentre mangiavano prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». Poi prese il calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. E disse: «Questo è il mio sangue, il sangue dell'alleanza versato per molti. In verità vi dico che io non berrò più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo nel regno di Dio». (Mc 14,22-25)

Breve pausa di riflessione e/o meditazione personale
Padre Nostro 10 Ave Maria Gloria al Padre

O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

Salve Regina

Salve Regina, madre di misericordia, vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A te ricorriamo, esuli figli di Eva; a te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.









CONTATTI


Tel/Fax della parrocchia
091-202311

Via E-mail
Per contattare il Parroco santarosa@diocesipa.it
Per info sul sito contattare la WebMaster scalicimiriam@gmail.com


   
      
Parrocchia Santa Rosa da Lima come Home Page



Sito segnalato dalla CEI